Porte scorrevoli per interni

La casa è il luogo dove ognuno di noi trascorre la maggior parte della propria esistenza, il luogo che ci accoglie quando torniamo stressati dalle fatiche quotidiane; ecco perché deve essere arredata con cura in base alle nostre esigenze.
Una delle richieste più pressanti della nostra società è quella dello spazio: anche all'interno dell' ambiente domestico si sono ricercate soluzioni che potessero unire eleganza e funzionalità.

A questo rispondono le porte scorrevoli per interni; sono oggetti d'arredo nati per assecondare l'esigenza di chi aveva a disposizione piccoli spazi, da sfruttare al massimo, ma con il passare del tempo si sono trasformate in tendenza, fino a diventare dei veri e propri complementi d'arredo.
Vi sono una serie infinita di tipologie di porte scorrevoli per interni, nate per adattarsi a qualsiasi esigenza; però, la più diffusa e bella è probabilmente la "Porta scorrevole a scomparsa"
Rispetto alle tradizionali porte a battenti, quelle a scomparsa offrono l'opportunità di salvaguardare lo spazio all'interno dell'ambiente domestico, creando un effetto di leggerezza. Sono porte che una volta aperte, scorrono all'interno del muro (a scomparsa), scomparendo completamente.
Diventano oggetti che vanno ad arredare la vostra casa, sono dei veri e propri pannelli da arricchire a piacere in qualsiasi modo.
Uno degli elementi più importanti di questa tipologia di porta è il controtelaio (si tratta della struttura che ospiterà la porta all'interno del muro) che se da una parte ne fa lievitare il prezzo, dall'altra garantisce qualità, bellezza e anche durata.
Aziende quali Scrigno, Eclisse, Ermetika sono leader nella produzione di controtelai di qualità. Diventa dunque di importanza fondamentale scegliere prodotti di qualità, affinché la porta possa durare.

Tipologie di porte scorrevoli

A scomparsa o ad esterno muro; a soffietto oppure

in pannelli divisori

Oltre alle porte scorrevoli a scomparsa, vi sono altre importanti categorie:

♦  Porte Scorrevoli esterne muro.
Rispetto a quelle a scomparsa, le porte scorrevoli esterne muro sono più economiche, non avendo bisogno di opere murarie e del controtelaio. Scorrono lungo la parete (o raso muro) in un binario che è anche abbastanza semplice da montare. A volte si può utilizzare una barra di scorrimento, lungo la quale far scorrere la porta.
Vi sono case produttrici che offrono una serie infinita di soluzioni; una di queste è la Futuro Anteriore, che ha progettato un vero e proprio sistema che unisce design e praticità.


♦  Porte scorrevoli a libro.
Tra le porte scorrevoli per interni un' altra tipologia è quella a libro. Sono porte che assomigliano a quelle a soffietto; l'anta è divisa in pannelli che una volta chiusi, si piegano a forma di libro.
I pannelli sono affiancati e allineati in modo verticale, ed è una soluzione molto vantaggiosa quando si tratta di coprire grandi spazi.
Anche queste possono essere di vari materiali e varie tipologie: cieche, lisce, in vetro, alluminio o legno.
Sono una soluzione che può rivelarsi ideale per salvaguardare spazio, senza l'ingombro che possono dare le porte scorrevoli esterne muro.

♦  Pannelli o divisori.
Una vasta gamma di opportunità sono offerte anche dai pannelli divisori i quali costituiscono delle vere e proprie pareti scorrevoli, utilizzate per dividere ambienti o creare delle vere e proprie stanze.
Sono pannelli che scorrono lungo tutto lo spazio, creando un effetto parete. Anche qui vi sono varie tipologie di pannelli e vari materiali da utilizzare.